S. C. Ortopedia e Traumatologia

La Struttura Complessa di Ortopedia e Traumatologia si trova al 1° piano dell'Azienda Ospedaliera "G. Brotzu".

Il Reparto di Degenza comprende 7 camere, 4 delle quali provviste di bagno autonomo, progettate per accogliere 18 posti-letto per i ricoveri ordinari e 2 per quelli in regime di Day-Hospital e Day-Surgery.
Sono annessi una sala gessi ed una medicheria per provvedere alle immediate esigenze dei Pazienti ricoverati e, in comunicazione attraverso un’apposita zona-filtro, si trova la Sala Operatoria, capace di garantire le prestazione chirurgiche sia in regime ordinario che in urgenza.

L’Equipe Medica ed Infermieristica garantisce una elevata qualità nei servizi di assistenza e cura del Paziente, sia nel trattamento d’elezione che nella gestione in urgenza del grave traumatizzato.

L’Ambulatorio è situato al piano terra ed è costituto da 2 sale, utilizzate per le visite specialistiche e le medicazioni, ed 1 sala gessi.

IL DAY HOSPITAL rappresenta un regime di ricovero che consente di garantire delle adeguate prestazioni mediche in un arco di tempo inferiore ad una giornata, migliorando di fatto la gestione del Paziente che evita l’ospedalizzazione e riducendo sino ad un terzo i costi sanitari rispetto ad un ricovero ordinario.

Questo consente di svolgere un'attività programmata che consiste in prestazioni diagnostiche, terapeutiche o riabilitative anche plurispecialistiche che, pur non comportando la necessità di un ricovero ordinario, hanno tuttavia bisogno di assistenza medica e/o infermieristica continua, non attuabile in regime ambulatoriale.

In questo contesto, si ricorre al D.H. prevalentemente in situazioni che richiedono il controllo clinico e radiografico di pazienti già in trattamento con tutela gessata, incapaci di sufficiente autonomia, per i quali si renda prevedibile anche una modifica nella condotta terapeutica o riabilitativa.

IL DAY-SURGERY è un tipo di ricovero atto a soddisfare la crescente domanda di prestazioni sanitarie che prevedano il trattamento chirurgico in tempi relativamente rapidi, permettendo di abbattere le liste d’attesa per sottoporsi ad interventi di piccola chirurgia e consentendo al Paziente di limitare al minimo il disagio e lo stress connesso alla permanenza in ospedale.

Si intende infatti con questa formula sia la possibilità clinica, organizzativa e amministrativa di erogare prestazioni chirurgiche o procedure diagnostiche invasive o semi-invasive in anestesia locale o in analgesìa (chirurgia ambulatoriale), sia l’effettuazione di tali trattamenti in un regime di ricovero limitato alle sole ore del giorno, in anestesia locale, loco-regionale o generale, con eventuale pernottamento (One Day Surgery).

Gli interventi e le procedure praticate in regime di D.S., programmati nel corso della visita negli ambulatori del reparto, tengono naturalmente conto delle situazioni peculiari di ogni Paziente, delle patologie concomitanti (cardiopatie, malattie metaboliche, malattie neoplastiche, emopatie, ecc.), delle condizioni psicologiche (sindromi ansiose, depressive, ecc.), ma anche di fattori legati all’età e ad aspetti logistici (lontananza del domicilio dal luogo di cura, possibilità di essere seguito da familiari nell’immediato periodo post-dimissione, ecc.).

In particolare, vengono abitualmente eseguiti in regime di Day-Surgery:

artroscopia di ginocchio diagnostica e terapeutica (meniscectomia selettiva, asportazione di corpi liberi, shaving condrale e perforazioni multiple, lisi di aderenze e di pliche sinoviali, ecc.);

asportazione di neoformazioni con caratteri di benignità;

asportazione di cisti artrogene;

apertura del legamento trasverso del carpo nella sindrome del tunnel carpale;

plastica per "dito a scatto";
plastica per "dito a martello";
plastica per alluce valgo;

rimozione di mezzi di sintesi di piccoli segmenti scheletrici;
rimozione di fissatori esterni;
suture di ferite semplici o complesse (ad eccezione di quelle coinvolgenti strutture neurovascolari);
suture di lesioni tendinee recenti;

asportazione di corpi estranei.

LA SALA OPERATORIA è facilmente accessibile, tramite un percorso protetto, dagli ambienti di degenza, consentendo di limitare i tempi ed i percorsi del Paziente barellato.

L’attività è rivolta sia alla chirurgia d’elezione, sia al trattamento in urgenza o differito del traumatizzato.

La Chirurgia Ortopedica viene praticata in elezione e programmata al momento della prima visita presso l’ambulatorio, ove si provvede ad informare dettagliatamente il paziente circa le possibili strategie terapeutiche e le eventuali complicanze legate all’intervento chirurgico, individuando di comune accordo il trattamento più adeguato.

In particolare vengono eseguiti interventi di:

Chirurgia Protesica dell’Anca per il trattamento sia dei gravi processi artrosici primitivi o conseguenti a gravi traumi pregressi, sia degli esiti di displasie congenite di rilevante entità. Vengono effettuati anche i complessi interventi di Revisione Protesica utilizzando protesi di ultima generazione.

Chirurgia Protesica del Ginocchio, volta a migliorare la qualità di vita in particolare di Pazienti anziani ed incapaci di una soddisfacente autonomia nella deambulazione per fatti degenerativi o talora malformativi dell’articolazione.

Chirurgia Artroscopica ed Aperta del Ginocchio: si praticano i vari trattamenti tradizionali che vanno dalla meniscectomia selettiva, alla ricostruzione del legamento crociato posteriore ed anteriore mediante trapianto con tendine rotuleo libero, tendini del semitendinoso e gracile, fissati mediante sistemi di stabilizzazione biocompatibili. Vengono inoltre trattate le deformità in varo o in valgo del ginocchio mediante osteotomie di femore o di tibia e quelle malformative, da iperpressione o malallineamento rotuleo.

Chirurgia Artroscopica ed Aperta della Spalla per il trattamento delle lesioni post-traumatiche o degenerative della cuffia dei rotatori, delle instabilità legamentose dell’articolazione.

Chirurgia del Piede per il trattamento correttivo dell’avampiede (alluce valgo, avampiede triangolare, dita "a martello", ecc.) e delle patologie ungueali.

Chirurgia Ortopedica dei Ritardi di Consolidazione e delle Pseudoartrosi che utilizza i presidi e le strategie, dagli adeguati mezzi di sintesi ai trapianti di osso autologo, necessari a stabilizzare e stimolare il focolaio di frattura.

Nel decorso post-operatorio ci si avvale, nella gran parte dei casi, della collaborazione del Servizio di Recupero e Rieducazione Funzionale, situato presso la stessa Azienda Ospedaliera.

La Chirurgia Traumatologica viene praticata in urgenza immediata o differita a seconda delle indicazioni; è indirizzata al trattamento sia del traumatizzato semplice che soprattutto del polifratturato e del poilitraumatizzato grave, affetto da importanti patologie associate e che necessita di interventi combinati di neurochirurgia, di chirurgia toracica, vascolare o addominale con o senza assistenza rianimatoria.

L’AMBULATORIO è situato al piano terreno ed è preposto al controllo dei Pazienti dimessi, di quanti precedentemente sottoposti a consulenze per conto del Pronto Soccorso o dei vari Reparti di cura dell’Ospedale, di coloro che si presentano per la prima volta a visita ortopedica (Prime Visite).

L’orario di apertura è dalle 8,30 alle 14,00, dal lunedì al venerdì.
Le visite si effettuano previo appuntamento, da concordare presso il Centro Unico di Prenotazione Regionale
Per consentire un agevole svolgimento delle operazioni di accettazione, è opportuno che il Paziente si presenti nei locali dell’ambulatorio nell’orario indicato al momento della prenotazione, provvisto dell’impegnativa regolarizzata presso l’Ufficio Ticket e della documentazione sanitaria relativa alla valutazione specialistica, che dovrà essere esibita ad ogni successivo controllo.

Oltre alle visite che possono riguardare qualsiasi patologia di interesse ortopedico e traumatologico, viene svolta un’attività iperspecialistica che riguarda in particolare:

Ambulatorio del Ginocchio, per la valutazione delle specifiche patologie, per la programmazione dei provvedimenti terapeutici e per il controllo dei Pazienti già trattati chirurgicamente a seguito di lesioni meniscali, legamentarie, femoro-rotulee, artrosiche.

Ambulatorio della Spalla, ove si procede alla visita del Paziente con spalla dolorosa, instabile, traumatizzata, oltrechè ai periodici controlli di quanti sono stati sottoposti a trattamento chirurgico.

Ambulatorio dell’Anca, dedicato al Paziente coxalgico per porre l’indicazione ad un’eventuale terapia riabilitativa o protesica, e per le periodiche valutazioni di coloro che sono stati sottoposti ad interventi sia protesici che di osteosintesi del femore prossimale.

Al di fuori dell’orario di servizio inoltre, il personale medico svolge attività ambulatoriale intra-moenia in regime di libera professione, previo appuntamento diretto o presso il Centro Unico di Prenotazione.
L'Equipe di Ortopedia