Encomio ufficiale per l'infermiere Gianfranco Cadoni

Dai pazienti sono arrivate le tante lettere di ringraziamento per la dedizione rivolta. E con soddisfazione ne ha preso atto anche la direzione dell’ospedale Brotzu che lo ha premiato con un encomio ufficiale.

Per l’infermiere Gianfranco Cadoni, in servizio da quattro anni nella Struttura Complessa di Urologia e trapianto renale, è stata organizzata una piccola festa. Il direttore della Struttura complessa, il dottor Mauro Frongia, ha sottolineato la dedizione di tutto il personale del reparto, ma anche come tanti pazienti abbiano trovato in Gianfranco Cadoni una sorta di angelo custode.

Il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera "Brotzu" Antonio Garau ha messo in evidenza come l’Urologia sia uno dei migliori reparti dell’ospedale e come Gianfranco Cadoni si sia distinto per la dedizione e assistenza verso tutti i ricoverati.

L’encomio porta la firma del direttore sanitario Remigio Puddu, che scrive: «Vista la comunicazione del direttore della Struttura complessa di Urologia nella quale si segnala la particolare dedizione, professionalità, discrezione e cordialità dimostrata da Gianfranco Cadoni nei confronti dei pazienti ricoverati presso la suddetta struttura, questa Amministrazione ritiene di dover sottolineare con un encomio ufficiale il lodevole servizio prestato e la professionalità dimostrata».

Visibilmente emozionato Cadoni ha detto di voler "condividere con tutti questo encomio. Sono orgoglioso di lavorare con le persone che operano nel reparto di Urologia".