Riparte la crociera di Vela solidale Sardegna

La crociera di Asibiri 3, imbarcazione a vela di 12 metri, con a bordo operatori di Vela Solidale Sardegna e 4 ragazzi affetti da disabilità seguiti presso l’ospedale Brotzu di Cagliari, partirà il 30 giugno alle 9,30 dal porticciolo di Marina di Capitana per arrivare a La Maddalena dopo circa 5 giorni.

A salutare Asibiri 3 la capitaneria di porto di Cagliari guidata dal Comandante Di Marco con una motovedetta che accompagnerà i navigatori per qualche miglio, e in porto i soci del Rotary Club Cagliari con il Presidente Michele Rossetti e il Presidente incoming Mauro Manunza, il Sindaco di Quartu Sant’Elena Mauro Contini con l’Assessore ai Servizi Sociali.

Il 3 luglio l’imbarcazione incontrerà ad Arbatax Nave Italia (brigantino di 61 metri, con a bordo un equipaggio della Marina Militare e 7 ragazzi del Servizio Sociale per i Minorenni di Cagliari accompagnati da un team di educatori, psicologi, medici e infermiere di Vela Solidale Sardegna e dell’Ospedale Brotzu).
Le due imbarcazioni navigheranno poi insieme per costeggiare la costa Est della Sardegna e giungere all’arcipelago della Maddalena.

Tender to Nave Italia Onlus è una Fondazione costituita dallo Yacht Club Italiano e dalla Marina Militare Italiana che ha in comune all’associazione sarda la promozione del mare e della navigazione come strumenti di educazione, riabilitazione, inclusione sociale e terapia.

Da circa 3 anni grazie all’aiuto della Fondazione Banco di Sardegna, Nave Italia tocca i porti della nostra isola portando a termine vari progetti di riabilitazione.

Il Progetto di riabilitazione rientra nelle iniziative curate dall’associazione Vela Solidale Sardegna Onlus per bambini dagli otto ai sedici anni affetti da gravi patologie e handicap fisici e psichici (spina bifida, paraplegia, autismo, disturbi psichici, diabete, ecc.).