Giornate neurologiche sarde

Le nuove frontiere della neurologia. Questi gli argomenti al centro del congresso "Giornate neurologiche sarde" che si terrà il 25 e 26 maggio all’hotel Mediterraneo a partire dalle ore 9.

L'obiettivo è quello di riunire esperti e giovani neurologi sardi per affrontare tematiche sulle principali patologie del sistema nervoso, verificare gli aspetti scientifici e organizzativi di singole malattie con ampia diffusione in Sardegna, come il morbo di Parkinson e i disturbi degenerativi del Sistema nervoso centrale, la sclerosi multipla, l’epilessia e l’ictus.

La Neurologia in questi ultimi decenni è profondamente cambiata grazie ad una razionalizzazione degli approcci in urgenza e alla diffusione di metodiche diagnostiche e terapeutiche attualmente a disposizione, anche in Sardegna, dei neurologi.

Dalla collaborazione e dal confronto sono nate iniziative condivise tra i principali centri che hanno portato risultati scientifici importanti. Il congresso sarà multidisciplinare e interverranno specialisti con cui il neurologo condivide percorsi comuni.

Il momento di grande innovazione del settore delle neuroscienze appare ampiamente affrontato nel congresso e questo deve essere non solo un momento di confronto scientifico, ma anche l’occasione per promuovere una riorganizzazione in rete dell’assistenza neurologica in Sardegna.