Il 15 marzo verranno inaugurati i nuovi parcheggi

Nuovo look, nuova viabilità e nuovi parcheggi all’ospedale Brotzu. È stata ultimata la prima parte dei lavori (quella che ricade nell’area del Comune di Selargius) che da giovedì viene ufficialmente aperta al pubblico.

Un intervento di recupero reso necessario dal degrado della zona e indispensabile per mettere in sicurezza tutta l’area. L’opera è stata realizzata dalla “AJ mobilità” di Spoleto che ha vinto l’appalto.

Questa prima parte del progetto (a sinistra per chi esce dall’ospedale) comprende 300 parcheggi, 50 posti per disabili e dializzati.
Ci sarà una corsia preferenziale per le ambulanze e le macchine che devono accedere al Pronto soccorso e una telecamera osserverà la regolarità degli accessi. In questo modo si avrà una delimitazione e la videosorveglianza degli spazi esterni, un incremento dell’illuminazione pubblica notturna e un controllo degli accessi.

L’opera ha permesso di mettere a norma gli stalli, la segnaletica, la dimensione delle corsie e la differenziazione tra emergenze e gli accessi dei mezzi del Ctm.
In questo modo sarà normalizzato il parcheggio che sarà davvero fruibile per chi deve utilizzare i servizi dell’ospedale o visitare un paziente ricoverato.
Giusto per fare un esempio, non sarà più possibile l’utilizzo della viabilità interna per chi, provenendo da via Jenner, si dirigeva, attraverso le strade dell’ospedale, verso Mulinu Becciu.

In pratica, da giovedì chi arriva nella nuova zona parcheggi deve ritirare il ticket alla sbarra di accesso e quindi può parcheggiare. Quando va via dovrà, prima di ritirare l’auto, effettuare il pagamento alla cassa automatica, inserire il ticket nella barra di uscita e poi potrà lasciare il parcheggio.

I nuovi stalli attualmente disponibili sono 300, al posto dei pini ci sono gli ulivi e tutta la zona è più funzionale e più bella.
I dipendenti dell’ospedale saranno dotati di un badge e una telecamera visionerà la targa. Per gli utenti la prima mezzora sarà gratuita, la prima ora di sosta costerà 50 centesimi, ogni ora successiva 1 euro. È prevista anche una tariffa giornaliera di 5 euro e una di lungodegenza: 15 euro per quattro giorni di sosta.

Terminata questa prima parte, i lavori interesseranno subito la zona che riguarda l’area che ricade nel Comune di Cagliari (a destra per chi esce dall’ospedale). I lavori verranno completati entro giugno.

Quando l’opera sarà definitivamente conclusa i parcheggi disponibili saranno 1.500, i pini (erano 39) saranno sostituiti da 45 ulivi, dai 587 mq di marciapiede si passerà ai 237 (nell’area di sinistra) e 1.085 (a destra). Non solo, perché i parcheggi per i disabili diventeranno 50 (rispetto ai 26 attuali), ci saranno dissuasori stradali, un infopoint, una fioricoltura, una parafarmacia, un punto ristoro e servizi vari.

Le ricadute positive per l’ospedale saranno un aumento del numero dei parcheggi, interventi eseguiti a costo zero, reinvestimento degli utili in ulteriori servizi.