Ripresa la normale attività in Emodinamica

"Un piccolo miracolo dovuto a medici e infermieri che hanno voluto reagire". Così il dottor Remigio Puddu, direttore sanitario dell’Azienda ospedaliera "Brotzu", ha definito la ripresa della normale attività nel blocco di Emodinamica, dove sabato scorso si era sviluppato un incendio.

Nel corso di una conferenza stampa i vertici del Brotzu hanno illustrato come, a tempo di record, siano stati eseguiti i lavori che hanno permesso di ripristinare i locali e il blocco operatorio.

Come ha spiegato il dottor Antonio Garau, direttore generale dell’Azienda Brotzu, i danni ammontano a circa 100.000 euro (coperti da assicurazione), ma se "oggi possiamo dire di aver rimesso tutto a posto – ha sottolineato – lo dobbiamo a tutte quelle persone che in questi giorni hanno lavorato senza soste. Per questo voglio ringraziare tutte le persone e l’impresa che hanno garantito la ripresa della piena operatività in pochi giorni".

Anche nei giorni immediatamente successivi l’incendio non ci sono stati grandi problemi: "L’attività operatoria – ha detto il dottor Maurizio Porcu, direttore del dipartimento di patologia cardio-toraco-vascolare – non ha avuto ripercussioni. Già due ore dopo l’incendio la cardiochirurgia era in grado di gestire le urgenze, mentre la cardiologia ha dirottato le emergenze su altre strutture del territorio".