Un angiografo di ultima generazione

Uno strumento di ultima generazione in grado di offrire diagnosi sempre più precise.
È stato installato nel servizio di Radiologia dell’Ospedale Brotzu il nuovo angiografo, l’apparecchio radiologico con il quale si studiano le arterie e le vene di tutti gli organi e apparati.

Rispetto a quello in uso fino a qualche mese fa, il nuovo apparecchio è dotato di due sistemi ad arco, formati ognuno da un tubo radiogeno e relativo rivelatore di immagine di ultima generazione che, lavorando contemporaneamente, consentono di ridurre nettamente i tempi dell’esame con l’acquisizione di un maggior numero di informazioni, molto più dettagliate.

È anche dotato della particolare possibilità di acquisire le immagini in fase di rotazione del tubo: le immagini radiografiche così ricavate vengono rielaborate e ricostruite da uno speciale computer che le rappresenta in modalità tridimensionale in tempo reale. Questa funzione apporta un notevolissimo aumento di informazioni sui vasi e le loro patologie (aneurismi, malformazioni, fistole e altre ancora) ed è applicata soprattutto a livello intracranico per la rande importanza di queste patologie in questo distretto corporeo.

I risultati degli interventi su queste patologie, grazie a questa nuova apparecchiatura, potranno così essere ulteriormente migliorati.

L’angiografo appena acquisito dall’Ospedale Brotzu è sicuramente uno dei più moderni e completi attualmente in funzione nell’intero Servizio sanitario nazionale.