Risultato ricerca

Telecardiologia pediatrica all'AO Brotzu
Grazie alla collaborazione tra l'Azienda Ospedaliera "G.Brotzu" e il CRS4 (Centro di Ricerca, Sviluppo e Studi Superiori in Sardegna) iniziata nel giugno 2006, venerdì 14 novembre 2008, per la prima volta in Sardegna, è stato sperimentato un sistema di telemedicina per il reparto di Cardiologia Pediatrica dell'Azienda Ospedaliera "G. Brotzu".
S. C. Cardiologia pediatrica
Situata al 2° piano dell’Azienda Ospedaliera Brotzu (adiacente al Pronto Soccorso Pediatrico), la Struttura Complessa di Cardiologia Pediatrica è il centro di riferimento in Sardegna per la diagnosi e cura delle cardiopatie congenite. Rappresenta un modello di "ospedale-non ospedale" in cui sofisticate attrezzature tecnologiche sono mascherate da un ambiente piacevole basato sulla tradizione fiabesca sarda, con angoli dedicati al teatro delle marionette ed un ampio acquario, che contribuiscono a rendere la permanenza dei pazienti, piccoli ed adulti, il più confortevole possibile. I pazienti vengono ricoverati a seconda dell’età in pediatria, cardiologia, cardiochirurgia o ostetricia e ginecologia e vengono seguiti in collaborazione con i medici dei rispettivi reparti. Un cardiologo pediatra è reperibile costantemente per le urgenze, notte e giorni festivi inclusi. Nella Struttura è disponibile un’assistenza psicologica, sia durante il ricovero che nel corso di visite ambulatoriali.

L’assistenza psicologica mira anche a fornire al paziente ed ai familiari un’adeguata preparazione a procedure invasive o interventi cardiochirurgici, un counseling pre e post-natale ed una collaborazione all’approfondimento del consenso informato.

Attività clinica e aree di eccellenza.
All’interno del Reparto vengono svolte tutte le più moderne attività di diagnosi e terapie non chirurgiche nell’ambito della cardiologia prenatale, neonatale e pediatrica. Vengono inoltre seguiti e trattati i pazienti pediatrici ed adulti affetti da cardiopatia congenita operata e non. Queste attività comprendono:
• Cardiologia prenatale: diagnosi prenatale precoce (a partire dalla 10ª settimana di gestazione) delle cardiopatie congenite mediante ecocardiografia fetale (transvaginale e transaddominale) e, in casi selezionati, mediante Risonanza Magnetica fetale; counseling multidisciplinare, controllo evolutività della cardiopatia fetale, diagnosi e trattamento delle aritmie fetali
• Valutazione clinica globale dei bisogni del neonato, del bambino e del giovane adulto affetto sia da patologia cardiaca, sia da patologia vascolare
• Cardiologia Funzionale del Neonato Prematuro in collaborazione con l’Istituto di Puericultura e Patologia Intensiva Neonatale dell’Università di Cagliari
• Attività di Consulenza Cardiologica Pediatrica comprensiva di esami strumentali specifici
• Valutazione clinica delle aritmie nelle cardiopatie congenite in epoca prenatale, pediatrica ed adulta
• Ecocardiografia: ecocardiografia mono e bidimensionale, color-Doppler, ecocardiografia transesofagea, ecocardiografia tridimensionale transtoracica e transesofagea
• Angio-Risonanza Magnetica e Angio-Tomografia Computerizzata Cardiaca in collaborazione con il Servizio di Radiologia
• Elettrocardiografia, Holter ECG, Holter pressorio
• Prove da sforzo cardiopolmonari: valutazione funzionale del cardiopatico congenito in storia naturale o operato
• Controlli Pace-maker e ICD
• Cateterismi cardiaci diagnostici
• Cateterismi interventistici: comprendono valvuloplastiche e angioplastiche polmonari e aortiche nei pazienti oltre l’età neonatale; dilatazione, anche con posizionamento di stent, di coartazioni aortiche native o post-chirurgiche; rivascolarizzazione di vasi occlusi; embolizzazione mediante "coil o device" di vasi anomali e chiusura di difetto interatriale, difetto interventricolare, dotto arterioso e forame ovale pervio

Attività Didattica. Viene esercitata nell’ambito delle Scuole di Specializzazione di Pediatria e di Cardiologia dell’Università di Cagliari mediante lezioni e periodi di tirocinio pratico. Inoltre il personale medico ed infermieristico riceve un continuo aggiornamento professionale tramite partecipazione a corsi e congressi, non solo in qualità di uditore, ma presentando lavori frutto di elaborazione e discussione comune.

Attività di ricerca:
Rientra nell’attività del Reparto e coinvolge tutto il personale. Sono in corso i seguenti filoni di ricerca:
• messa a punto di un sistema di teleconsulto remoto con trasmissione di dati ecocardiografici a distanza in tempo reale (progetto interamente finanziato dalla Regione Sardegna in collaborazione con il CRS4)
• studio di un sistema elettrocardiografico fetale (in collaborazione con l’Istituto di Bioingegneria dell’Università di Cagliari)
• definizione della storia naturale delle cardiopatie in epoca prenatale
• epidemiologia delle cardiopatie congenite in Sardegna
• prevenzione della bronchiolite nei pazienti al di sotto dei 2 anni di età affetti da severa cardiopatia congenita
• analisi delle problematiche psicologiche dei pazienti affetti da cardiopatia congenita.

Segreteria: tel. 070539940 – fax 070539434
Direzione: tel. 070539695 email: e-mail
Prenotazioni visite (CUP): tel. 070539680

Direttore
Dr. Roberto Tumbarello
Tel. 070539695 e-mail

Coordinatrice infermieristica
Sig.ra Marina Moi

Cardiologi
Dr.ssa Chiara Follese
Dr. Pier Paolo Bassareo
Dr.ssa Ramona Stara
Dr.ssa Cristina Tavera

Pediatri
Dr.ssa Donatella Manca
Dr.ssa Paola Neroni

Psicologa
Dr.ssa Sabrina Montis

Ambulatori:
Prime visite e controlli: dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 14
Holter 24 h e pressorio: dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12
Aritmie: i mercoledì dalle 8 alle 14
Cateterismi ed eco trans esofagei: il mercoledì
Ecocardiografia fetale: il giovedì dalle 8 alle 14
Congeniti Adulti: il venerdì dalle 8 alle 14
Diario colloqui cardiologia pediatrica
Diario colloqui relativi alle selezione pubbliche per titoli e colloquio per attribuzione incarichi di collaborazione esterna per sc cardiologia pediatrica
Riconoscimento per la Cardiologia pediatrica
Al reparto diretto dal dottor Roberto Tumbarello è stata assegnata la menzione speciale "Pediatria" del Premio Alesini 2012 – Buone Pratiche per l’umanizzazione delle cure.
Incontinenza urinaria funzionale nel bambino
I disturbi funzionali della minzione riguardano il 20% della popolazione pediatrica Italiana. Solo in Sardegna sono più di 50 000 i bambini coinvolti. I Gruppi Interdisciplinari regionali della Società Italiana di Urodinamica riuniti all’Ospedale Brotzu, hanno discusso lo stato dell’arte della materia. Un’occasione di dialogo e di confronto con le realtà di riferimento nazionali, attraverso la relazione della dottoressa Capitanucci, specialista in Urodinamica dell’Ospedale Bambin Gesù, che da anni vede fra i suoi partners l’UO Urologia Pediatrica dell’ Azienda Ospedaliera Brotzu
Presentazione del sistema di Telecardiologia Pediatrica all'AO Brotzu
Venerdì 14 novembre 2008 h. 10:30
Aula Ciccu- Azienda Ospedaliera "G. Brotzu" - Cagliari
1-10 di 62